+39 349 2345185 matteo@clinica-mobile.it

TPLINK NEFFOS X9

La scocca del Neffos X9 è realizzata in policarbonato, con alcuni dettagli però ben riusciti da un punto di vista estetico. Ci sono infatti degli inserti metallici, lucidi, che donano maggiore modernità al design. Ben riuscito anche il posizionamento centrale, sul retro, della doppia fotocamera posteriore, la cui sporgenza non crea particolari problemi in termini di ergonomia. Pesa 168 grammi, per cui risulta leggero e facilmente trasportabile.
Il motore del Neffos X9 è il processore MediaTek 6750, abbinato a 3 o 4 Gigabyte di RAM (noi abbiamo testato la versione da 3 GB). Rispetto ai primi giorni di utilizzo, le prestazioni sono nettamente migliorate con l’ultimo aggiornamento software, che tra l’altro ha portato le patch di sicurezza aggiornate a giugno 2018.
Da sottolineare inoltre la presenza della Radio FM, che sta diventando sempre più una rarità in ambito smartphone. Inoltre, Neffos X9 può essere sbloccato – oltre che con il lettore biometrico – anche con il riconoscimento del volto. Non è un sistema evoluto come il Face ID di Apple, la scansione comunque è precisa e, tutto sommato, funziona bene anche con poca luce
Godibile il comparto fotografico. Il doppio sensore posteriore (13 Megapixel f/2.0 + 5 Megapixel f/2.0) consente di ottenere degli effetti Bokeh convincenti.
Sotto la scocca c’è una batteria da 3.060 mAh che, con il mio utilizzo (misto tra LTE e Wi-Fi, 2 account mail in push, centinaia di notifiche dai social ed app di messaggistica istantanea, oltre 2 ore di telefonate), è riuscita a coprire 38 ore lontano dalla presa elettrica a fronte di 2 ore e 30 minuti/3 ore di schermo acceso.


RICHIEDI UN PREVENTIVO >

© 2019 Indaco Web Solutions - Privacy Policy e Cookie policy Clinicamobile S.r.l.s. |